Galleria Il Germoglio

Tele bianche per Alda Merini

21 ottobre – 26 novembre 2011

La Galleria “Il Germoglio” omaggia Alda Merini con un’iniziativa lunga un mese e scandita da tre eventi principali.
“Tele bianche per Alda Merini” è un percorso che accompagnerà lo spettatore in un viaggio all’interno della vita e della sensibilità poetica della scrittrice milanese, grazie all’intervento di molteplici artisti che tradurranno la sua poesia in performance di recitazione, musica e live painting. Il ruolo simbolico delle “tele bianche” è proprio quello di invitare il pubblico a proiettare idealmente su ogni quadro “vergine” una molteplicità di sentimenti, di emozioni, di immagini legate a tutto ciò che la figura della poetessa può ispirare. Ma non sarà una proiezione soltanto ideale.
A partire dal primo incontro fino al terzo ed ultimo infatti, gruppi di pittori trasporranno su tela queste immagini e queste sensazioni dal vivo, alternandosi all’interno della Galleria per dipingere ciò che le parole di Alda Merini suscitano in loro, con assoluta libertà di stili, tecniche e contenuti, e accompagnati musicalmente dagli allievi dell’Accademia Musicale Toscana di Pontedera.
Sarà possibile osservare in diretta il loro lavoro durante l’orario di apertura della Galleria (martedì-sabato, ore 17.00-20.00). Parteciperanno all’iniziativa gli artisti: Paola Vallini, Luca Batoni, Marianna Rosi, Matteo Benetazzo, Ilaria Leganza , Stefano Tonelli, Stefano Galli, Giulio Monatti e Elisa Zadi.
Nella serata di apertura (21 ottobre) la figura complessa di Alda Merini sarà presentata dal giornalista Stefano Mastrosimone, autore di un’intervista-biografia alla poetessa (“Una specie di follia”), il quale racconterà il suo rapporto di amicizia con la Merini. Il live painting sarà accompagnato dalla chitarra di Gabriele Lanini.
Nella seconda serata (4 novembre) l’estemporanea di pittura vedrà impegnati artisti dell’Accademia delle Belle Arti, allievi del Professor Adriano Bimbi. L’omaggio alla Merini sarà reso dal direttore del teatro di Buti Dario Marconcini e dall’attrice Giovanna Daddi, i quali si cimenteranno nella lettura di alcune sue poesie. A conclusione un concerto di pianoforte del Maestro Alessandro Lanini.
Il terzo e ultimo incontro (18 novembre) chiuderà l’iniziativa con la partecipazione del Maestro Giovanni Nuti, musicista, collaboratore e grande amico di Alda Merini, che racconterà il suo rapporto lavorativo e artistico con la poetessa. Infine ciascun pittore intervenuto nella manifestazione presenterà il proprio profilo artistico e commenterà l’opera eseguita.
Tutte le creazioni rimarranno in esposizione alla Galleria Il Germoglio fino al 26 novembre.

“Io la vita l’ho goduta tutta, a dispetto di quello che vanno dicendo sul manicomio. Io la vita l’ho goduta perché mi piace anche l’inferno della vita e la vita è spesso un inferno… per me la vita è stata bella perché l’ho pagata cara.”

Alda Merini


Archivio mostre